Area riservata

Home L’evasione degli autonomi Corruzione, dall'Agenzia un ottimo stop alla politica dello struzzo
Corruzione, dall'Agenzia un ottimo stop alla politica dello struzzo PDF Stampa E-mail
Scritto da Raffaello Lupi   

Sono rimasto favorevolmente sorpreso dall'iniziativa dell'agenza delle entrate di discutere la corruzione ai massimi livelli, con il convegno di ieri a L'Aquila. Fino ad oggi, infatti, pur essendo nel complesso integerrima la compagine

degli uffici tributari, la reazione ad episodi di corruzione era infastidita e imbarazzata. Si liquidava il problema parlando di "mele marce", però lo si viveva con fastidio e imbarazzo, come se -parlandone- si mettesse a repentaglio  l'immagine stessa dell'istituzione. Insomma, si faceva un pò la politca dello struzzo davanti a questo tema imbarazzante. Quando qualche funzionario denunciava ai superiori offerte di denaro da parte di contribuenti verificati, si riceveva l'indicazione di lasciar correre, di rifiutare le velate offerte, certo, ma senza "incastrare" il proponente. Anche quando qualcuno veniva preso con le mani nella marmellata, la reazione era più di fastidio per "la grana" e la perdita di immagine complessiva dell'istituzione, che invece dovrebbe compiacersi per la maggiore serenità provocata, grazie alla lotta alla corruzione, nella determinazione valutativa dei tributi, soprattutto sulla ricchezza dove non arrivano le azienda. Perchè il vero danno della corruzione, come abbiamo scritto tante volte, non è la corruzione in sè, ma la paralisi decisionale che produce nei funzionari onesti, che temono di prendersi responsabilità anche minime per paura di essere considerati "negligenti" o "corrotti". Una bassa percentuale di funzionari corrotti impedisce di stimare serenamente la ricchezza a tutti gli altri, e spinge verso le contestazioni interpretative sulla ricchezza registrata. Speriamo che questo ottimo cambio di passo sia portato avanti. Perchè se si sdrammatizza e si rasserena la determinazione valutativa della ricchezza da parte degli uffici, si sgonfiano le schizofrenie fiscali che lacerano il paese.  

Commenti

Per postare commenti o rispondere è necessario loggarsi.
 

Copyright © 2011 www.giustiziafiscale.com | All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati | P.IVA 97417730583

PixelProject.net - Design e Programmazione Web

Questo sito utilizza i cookie. Se desideri maggiori informazioni e come controllarne l'abilitazione tramite impostazioni del browser visita la nostra Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro utilizzo.