Area riservata

Home L’evasione degli autonomi Sensazionalismi "evergreen" sui redditi degli autonomi
Sensazionalismi "evergreen" sui redditi degli autonomi PDF Stampa E-mail
Scritto da Raffaello Lupi   

Nulla fa notizia più di una "non notizia", tipo "hai visto quante migliaia di morti" ..Mammamia no!, ma dove? Al cimitero!!  Qui però per fortuna non è morto nessuno però le "non notizie" si ripetono ciclicamente , da quando avevo la metà dei miei anni!! Ogni tanto riescono fuori le statistiche a ricordarci che il reddito medio dei dipendenti è superiore

a quello degli autonomi al consumo finale, come in questo  servizio televisivo della sette del 31 maggio . Che conferma i danni di un bombardamento di informazione senza formazione, che ritroviamo in un articolo come questo sul messaggero, più che onesto e quello sul sole 24ore, che come al solito parla senza dire nulla, pur presentandosi come "stampa specializzata". Per carità intendiamoci, le statistiche dei redditi dichiarati da queste categorie, incrociati con le dimensioni, lasciano presumere una massa enorme di ricchezza non registrata; tutti gli anni ricordiamo che le statistiche dovrebbero essere depurate dalle quote di reddito imputate ai collaboratori familiari , delle attività appena iniziate, in liquidazione o esercitate part time. Inoltre il reddito dii lavoro indipendente è molto più mutevole, e discontinuo di quello di lavoro subordinato. Quindi avrebbe un senso, ansichè fare il reddito  medio  di tutti gli appartenenti alla categoria, dividerli per classi di reddito. Perchè alcuni avventizi, o marginali, o imprese familiari, portano giù la media a tutti...come pure tra i professionisti quelli che operano verso aziende o sostituti di imposta, essendo pagati in bianco, alzano la media di tutti, riportando a ragionevolezza una media dove c'è tanta gente irragionevole. Tutti gli  anni le stesse formule stereotipe, della lotta senza quartiere che diventa simbolo, fomenta le chiacchiere ed impedisce l'organizzata richiesta delle imposte. valutativa e non contabile, dove le aziende non arrivano..Per rassicurare la pubblica opinione sarebbe bene che il ministero desse i dati...ma i dati  sono  potere, perchè i dati possono essere comunicazione, la comunicazione è immagine, l'immagine è potere...in democrazia..e per fortuna...

Commenti

Per postare commenti o rispondere è necessario loggarsi.
 

Copyright © 2011 www.giustiziafiscale.com | All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati | P.IVA 97417730583

PixelProject.net - Design e Programmazione Web

Questo sito utilizza i cookie. Se desideri maggiori informazioni e come controllarne l'abilitazione tramite impostazioni del browser visita la nostra Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro utilizzo.