Area riservata

Home Leggende metropolitane Redditività delle aziende e delle società di capitali: un altro transfert curioso
Redditività delle aziende e delle società di capitali: un altro transfert curioso PDF Stampa E-mail
Scritto da Raffaello Lupi   
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Praesent justo velit, tristique in suscipit eu, dignissim id augue. Suspendisse vitae risus erat, nec dignissim lectus. Praesent at nunc justo, vitae malesuada nulla. Pellentesque at dolor vel ipsum cursus bibendum quis at nibh. In vel velit ut sapien vehicula aliquam non sit amet odio. Suspendisse eu eros massa. Quisque laoreet pretium massa quis sollicitudin. Suspendisse nec luctus risus. Vivamus orci lectus, fermentum nec tincidunt eget, consectetur accumsan nulla. Ut molestie mauris eget urna feugiat rhoncus. Duis nec arcu orci. Nam sit amet purus ac sem sollicitudin pretium ac id lectus.
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nullam pulvinar nunc dignissim neque tempor egestas. Morbi in turpis quis tortor ornare tempor quis at nisl. Donec molestie euismod neque quis mattis. Curabitur consequat erat vel elit consequat in posuere nisl semper. Aliquam vel scelerisque sapien. Pellentesque feugiat placerat nulla in facilisis. In quis mauris sit amet felis rutrum hendrerit. Morbi nec neque non tellus pharetra consequat. Pellentesque quis massa enim, quis hendrerit nisi. Phasellus ac justo sem, in sagittis nibh. Praesent tempus fermentum dui, quis dictum lorem dignissim et. Sed imperdiet, erat condimentum volutpat venenatis, nulla dolor faucibus quam, et posuere arcu elit ut turpis. Suspendisse ac felis purus. Mauris eget orci ut mauris egestas gravida.
C'è una sciocchezza insinuante e tendenziosa che impedisce di cogliere la tassazione attraverso le aziende, cioè l'equiparazione tra la loro sostanza produttiva e la forma delle società di capitali. La maggior parte delle aziende tecnologiche, con rigidità organizzative, sono  società di capitali , ma non vale la reciproca
 
che tende ad accreditare l'idea che tutte le società di capitali siano aziende con rigidità organizzativa. Basta pensare che le aziende con più di 20 addetti sono meno di 80 mila, mentre le società di capitali sono un milione. La gran parte delle quali è usata come intestataria di beni patrimoniali, come gli immobili, terreni edificabili, partecipaizoni, cooperative edilizie, semplicemente inattive, in fase di preliquidazione o start up. Tanto è vero che la maggior parte delle società di capitali "in attività" , visibile dai ricavi, dichiara reddito imponibili (oltre l'80 percento). La diceria delle società di capitali, accostate alle aziende, è una di quelle che si fanno circolare, su cui cui non si accetta mai la discussione, ma che svolazza come un venticello di calunnia all'interno dell'opinione pubblica. Tutte le grandi aziende sono società di capitali, e allora quanto emerge dalle statistiche delle società di capitali vale per le grandi aziende. E' questo il transfert mistificatorio che viene fatto circolare. Tanto per ostacolare la comprensione della tassazione attraverso le aziende. Tanto per creare quella confusione che fa comodo  a tutti, compresi anche i padroni di buona parte di quelle 80 mila aziende, ancora in grado di manipolare gli incassi o i costi per fare un pò di nero  a favore del proprietario, come se potesse essere una specie di ricompensa per la funzione di esattore del fisco, su dipendenti e consumatori. Con tutte le recriminazioni  tra dipendenti e autonomi, foriere di tensioni che hanno bisogno di un capro  espiatorio. Ruolo che si addice benissimo proprio alle aziende. Dopodichè, quando  saremo tornati un paese di "autonomi", di piccoli commercianti, di artigianotti, con qualche dipendente, di medici e venditori, senza produzione industriale, più o meno come la Grecia, vedremo chi darà lavoro ai giovani.

Commenti

Per postare commenti o rispondere è necessario loggarsi.
 

Copyright © 2011 www.giustiziafiscale.com | All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati | P.IVA 97417730583

PixelProject.net - Design e Programmazione Web

Questo sito utilizza i cookie. Se desideri maggiori informazioni e come controllarne l'abilitazione tramite impostazioni del browser visita la nostra Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro utilizzo.